Veeam Backup & Replication 7 #1: installazione

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×

Finalmente Veeam Backup & Replication 7 è stato ufficialmente rilasciato, ed è disponibile per il download e l’installazione. Avendo utilizzato per alcuni mesi la versione Beta del prodotto, ho avuto modo di preparare una serie di articoli pratici su come configurare e utilizzare le novità principali di questa versione. Solo un avviso: le schermate sono state realizzate con la versione Beta, quindi qualche comando o pulsante potrebbe essere differente dalla versione finale.

Come ogni software, la prima attività da compiere è l’installazione. E già qui ho notato alcune piccole migliorie, di quelle che però risultano molto gradite.

Per prima cosa, il media di installazione. Con la versione 7 è adesso disponibile un unico file in formato ISO, che contiene tutti i componenti e i plugin del software stesso. Quindi niente più download di vari componenti separati, col rischio di dimenticarne sempre qualcuno, ma un’unica sorgente da cui prelevare tutto il necessario, come potete vedere nella schermata che mostra il contenuto del file ISO stesso.

Veeam 7 ISO content

Tutte le attività di installazione possono essere avviate comodamente adesso con il programma Setup presente nella radice dell’archivio ISO. L’installazione dell’Enterprise Manager presenta un’altra di quelle piccole ma utili novità di cui dicevo prima. Per chi ricorda le versioni precedenti, vi erano alcuni prerequisiti di Microsoft IIS che andavano soddisfatti perchè l’installazione potesse essere completata. Adesso invece, l’installer non solo verifica i prerequisiti, ma permette di correggerli installando silentemente i moduli mancanti.

Veeam 7 allows to install missing prerequisites automatically

Durante l’installazione dell’Enterprise Manager, è possibile vedere da subito la presenza delle nuove RESTful APIs, se non altro per la possibilità di configurare le porte TCP su cui risponderanno, e la possibilità adesso di caricare un certificato digitale SSL direttamente in fase di installazione. Cosa molto utile per i Cloud Providers che volessero esporre pubblicamente sia l’interfaccia web che le API.

Veeam 7 TCP ports configuration

Una volta completata l’installazione, si può procedere all’installazione di Veeam Backup & Replication 7. Questa si rivela semplice e indolore come sempre.

Ultimate le installazioni, l’interfaccia che si presenta è fondamentalmente uguale a quella già presente in Veeam 6.5, al netto delle nuove funzioni disponibili nella nuova versione. Una delle aggiunte migliori all’interfaccia è il riepilogo dell’ultima esecuzione di ogni job direttamente nella schermata principale, senza dover aprire la schermata modale del job stesso:

Performance information of a job

Inoltre, da questa schermata è possibile avere informazioni dettagliate sulla velocità dei vari job, e dove si è speso il tempo maggiore, nella lettura dei dati dallo storage piuttosto che nella loro spedizione attraverso la rete.

Sicuramente, in futuro servirà un monitor molto più grande per vedere tutte queste informazioni a video 🙂

 

[Questo post è un lavoro originale di Luca Dell’Oca, pubblicato sul blog www.virtualtothecore.com ]

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×