Veeam Backup & Replication 7 #2: Stored Credentials

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×

Una delle cose più interessanti di Veeam Backup & Replication 7, che non sono forse immediate come le altre novità più eclatanti, è sicuramente la nuova gestione delle credenziali con cui accedere ai differenti oggetti con cui Veeam deve interagire.

Il nuovo metodo di lavoro è evidente se, appena installato il software, come sempre si procede innanzitutto a connettere Veeam a vCenter:

Add new vCenter in Veeam 7

Non è infatti più possibile immettere username e password per autenticarsi su vCenter, ma è necessario scegliere tra una delle credenziali già salvate nel sistema, oppure aggiungerne una nuova:

Add Credentials in Veeam 7

E’ possibile adesso gestire centralmente tutte le credenziali immesse nelle varie schermate di Veeam da un’unica interfaccia, raggiungibile dal menu iniziale:

Veeam 7 manage credentials

Da qui, è possibile aggiungere, modificare e perfino cancellare le credenziali salvate da Veeam (ma ciò vi viene impedito se la credenziale è usata in almeno un job, e vi indica anche in quale).

Penso sia in definitiva una soluzione molto elegante e pratica per gestire al meglio le credenziali, e possiamo pensare ad alcuni scenari:

– usate un utente per fare i backup via VSS. Questo utente è presente in 30 job di Backup. Preferite editare 30 job di backup, o editare una volta sola la credenziale salvata, e fare si in questo modo che tutti i job che la utilizzano si aggiornino automaticamente?

– siete un Service Provider, e un cliente vuole che gli facciate i backup usando VSS, ma non vuole che voi possediate nessuna credenziale per fare login sui suoi server. Potete far accedere il cliente a questa schermata, e fare in modo che lui immetta utente e password senza che voi la vediate. Se in futuro doveste anche cancellare e rifare un job, le credenziali non verrebbero perse

E penso si possano immaginare molti altri scenari.

 

[Questo post è un lavoro originale di Luca Dell’Oca, pubblicato sul blog www.virtualtothecore.com ]

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×