Usare le varie schede di rete per ridondare le connessioni

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×

Sto preparando un piccolo “training on the job” presso un cliente. Avrò a disposizione due server Ibm 3650 con doppio processore quad core e 48 Gb di ram, con 6 schede di rete ciascuno e uno storage iSCSI.

Sto ragionando su come utilizzare le varie schede di rete a disposizione per gestire tutti  i vari elementi, considerando il fatto che non avendo schede HBA anche i dischi san passeranno attraverso la rete ethernet. Da un punto di vista logico lo schema è il seguente:

– SC (service console): 2 connessioni su vlan dedicata (id 1690)

– Vmotion: 2 connessioni su vlan dedicata (id 1691)

– Rete dati: 2 connessioni su vlan dedicata (id 1692)

– iSCSI: 2 connessioni su vlan dedicata (id 1693)

Come si può facilmente dedurre, siamo in deficit di due schede fisiche, ragion per cui si dovrà procedere a usare la stessa connessione fisica per più servizi. Ovviamente la priorità va data alla rete dati e ad iSCSI, pena il fermo di qualche VM.

Andremo quindi a instradare SC e Vmotion sulla stessa scheda: SC non occupa tanta banda, e Vmotion non è un’attività frequente.

Altra nota: questi server arrivano con una doppia scheda di rete su piastra madre (chiamiamole 0a e 0b), e una scheda aggiuntiva Intel a 4 porte (chiamiamole 1a, 1b, 1c e 1d). Questa distribuzione delle porte non garantisce completa ridondanza: utilizziamo per la rete dati 0a e 1a, per iSCSI 0b e 1b, ma saremo comunque costretti a attivare SC e Vmotion sulla stessa scheda fisica, quindi in caso di guasto alla stessa questi due servizi non saranno disponibili. Meglio sarebbe partire già con 2 schede quadri-porta. Il problema ovviamente non si pone se abbiamo lo storage connesso in fibra, dato che in questo caso sarebbe sufficiente installare due schede HBA e usare solo 4 porte ethernet.

Infine, considerazione per il futuro: se già avete l’acquolina per il nuovo sistema FT che arriverà con vSphere, iniziate a tenete a mente per gli acquisti dell’hardware che servirà una connessione dedicata, ragion per cui dovremo avere altre due connessioni di rete. Ovvero 10 schede per una SAN di tipo iSCSI o 8+2 HBA per una SAN su fibra.