Avviso! Problemi con vSphere 5.5 e il backup di dischi virtuali di 2TB e oltre

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 3 Email -- 3 Flares ×

Il 1 Gennaio 2014 VMware ha pubblicato un nuovo articolo nella sua KB, numerato 2068424, che riporta un importante errore da tenere ben presente nel realizzare backup di virtual machine.

Le condizioni in cui l’errore si verifica sono le seguenti:

– vSphere 5.5
– disco VMDK grande 2 TB o oltre
– utilizzo della modalità HotAdd per realizzare i backup

In queste condizioni, il backup termina immediatamente, viene indicato come andato a buon fine, ma in realtà il risultato è un backup fallito. Come potete intuire, il problema è serio dato che un amministratore potrebbe essere indotto a pensare che non vi siano problemi, e ritrovarsi senza alcun salvataggio valido di questi dischi virtuali.

Attualmente non vi è una soluzione al problema, e ipoteticamente VMware rilascerà una versione corretta del VDDK (Virtual Disk Development Kit) 5.5.

Se utilizzate Veeam Backup & Replication, questo errore si verificherà se utilizzate un proxy di backup installato in una virtual machine. Dal momento che Veeam prevede metodologie alternative di backup, la soluzione è utilizzare Direct SAN (se è possibile nel vostro ambiente) oppure creare un ulteriore proxy virtuale, esplicitamente configurato per realizzare backup in network mode, in questo modo:

Configure Veeam in Network mode

Se lasciate selezionato “Automatic selection”, ovvero la modalità di default, il backup verrà effettuato in modalità “Virtual Appliance” con il rischio di incorrere nel bug.

Infine, creerete un nuovo job di backup, in cui aggiungerete le virtual machine che possiedono almeno un disco virtuale di 2 TB e oltre, togliendole allo stesso tempo da altri job di backup che utilizzino la modalità HotAdd/Virtual Appliance.

Aggiornerò questo post quando VMware correggerà questo bug.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 3 Email -- 3 Flares ×